12
set

World Energy Scenarios 2019

Exploring Innovation Pathways to 2040

Cover World Energy Scenarios 2019

Lunedì 9 Settembre nel contesto del 24° Congresso Mondiale dell’Energia, il più autorevole appuntamento in ambito energetico a livello internazionale, organizzato dal World Energy Council con cadenza triennale, è stato presentato lo studio World Energy Scenarios 2019 – Exploring Innovation Pathways 2040, realizzato dal WEC in collaborazione con Accenture Strategy Energy Paul Scherrer Institute.

Grazie ad un approccio inclusivo e strategico, lo studio rappresenta uno strumento fondamentale per l’analisi dell’agenda energetica globale. Nel 2016 il WEC ha pubblicato la precedente release della collana scenarios, il report World Energy Scenarios – The Grand Transition, nel quale venivano delineati tre possibili scenari di sviluppo per la transizione energetica al 2060, a fronte delle sfide poste dai cambiamenti climatici: negli ultimi tre anni il quadro delineato nello studio è stato confermato, e i tre scenari sono oggi percepiti come un punto di riferimento. Il nuovo rapporto World Energy Scenarios 2019 – Exploring Innovation Pathways 2040, sposta l’arco temporale sul medio termine e si concentra su effetti e implicazioni dell’innovazione per l’industria energetica. Il report si avvale di analisi comparative e scenari regionali sui più importanti cambiamenti nel campo dell’innovazione in ambito energetico, e offre una più ampia visione di “come usare” gli scenari stessi. L’aggiornamento recepisce insights provenienti dai sondaggi condotti tra i leader energetici globali su quattordici temi chiave; da workshop regionali e da un ampio coinvolgimento degli esperti del settore.

THREE SCENARIOS FOR FUTURE ENERGY PATHWAYS

Gli scenari 2019 si possono riassumere come segue:

Modern JazzModern Jazz: un mondo guidato dal mercato e da una digitalizzazione sempre più pervasiva, caratterizzato da una crescita economica più veloce ma diseguale. I segnali recenti suggeriscono che questo scenario potrebbe accelerare l’accesso all’energia pulita sia su scala globale che locale, presentando al contempo nuove sfide per l’integrazione nei sistemi energetici, per la cybersecurity e per la protezione dei dati personali.

Unfinished SymphonyUnfinished Symphony: un mondo forte, coordinato, guidato da azioni politiche con una pianificazione a lungo termine e un’azione globale coordinata per affrontare le sfide comuni. In questo scenario si prevede un maggiore attivismo e impegno nell’affrontare le sfide poste dai cambiamenti climatici a livello regionale, e una maggiore attenzione ad un’agenda di sviluppo sostenibile più ampia, socialmente inclusiva ed economicamente accessibile.

Hard RockHard rock: Un mondo frammentato, con politiche nazionali, una crescita più bassa e una riduzione della cooperazione a livello globale. Segnali recenti, come l’ascesa dei leader populisti e l’incertezza sulla prospettive per la cooperazione internazionale, suggeriscono che questo scenario stia evolvendo verso realtà regionali piuttosto che verso una totale frammentazione.

KEY HIGHLIGHTS AND THE ENERGY SYSTEM IMPLICATION

Le principali implicazioni per il sistema energetico emerse dallo studio sono:

  1. LA DOMANDA GLOBALE DI ENERGIA PRIMARIA RIMANE IN LINEA CON I MODELLI TRACCIATI NEL 2016, con un consumo di energia pro capite che dovrebbe raggiungere il picco attorno al 2020.
  2. L’ELETTRIFICAZIONE DEI SISTEMI ENERGETICI SI ESPANDE verso un maggior numero di utilizzi e utilizzatori e guida il processo di decarbonizzazione; la questione rimane tuttavia aperta per quei settori difficilmente elettrificabili o in cui la riduzione delle emissioni appare difficile.
  3. STIAMO ASSISTENDO AD UN NUOVO MODO DI CONCEPIRE IL SETTORE DELLA MOBILITÀ, che porta con sé un potenziale disruptive per l’intero panorama energetico a lungo termine. Molto dipenderà dallo sviluppo delle infrastrutture a supporto.
  4. UN AUMENTO DELL’EFFICIENZA ENERGETICA È FONDAMENTALE per gestire la domanda dei settori industriale, residenziale e commerciale e ridurre gli effetti dei cambiamenti climatici.
  5. STANNO EMERGENDO NUOVE OPPORTUNITÀ date dalla fornitura di nuovi servizi energetici, in un sistema sempre più incentrato sul consumatore.
  6. INFRASTRUTTURE, INNOVAZIONI, INVESTIMENTI E POLITICHE PROATTIVE si rendono necessarie per garantire la decarbonizzazione dei sistemi energetici e per assicurare che la transizione energetica sia socialmente equa.
  7. STANNO EMERGENDO NUOVE TECNOLOGIE A ZERO EMISSIONI (tra cui quelle ad idrogeno) e sistemi per il loro abbattimento (tra cui Carbon Capture, Usage and Storage (CCUS)) che si espanderanno su larga scala entro il 2040.
  8. IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI FISSATI DALL’UNFCCC AGREEMENT DI PARIGI RIMANE DIFFICILE, dal momento che nessuno degli scenari 2019 permette di traguardare l’obiettivo di contenere l’aumento delle emissioni entro i 2°C.

Le raccomandazioni per dirigenti e policy makers, sono presentate con il chiaro intento di evitare la frammentazione e affrontare le sfide interconnesse con una sempre maggiore collaborazione.

Comments are closed.