29
nov

Top News

L

a società leader europeo nella gestione del gas naturale ha oggi rivelato il suo piano al 2025 per la transizione energetica che comprende anche indicazioni di massima per la strategia fino al 2030. Al centro di questa visione troviamo anche il progetto della prima dorsale a idrogeno italiana ed europea.
Stando al comunicato della compagnia, il gruppo avrebbe l’intenzione di investire all’incirca 3 mld di euro nella progettazione di una nuova dorsale H2, sia con nuove linee che con vecchie linee riadattate per il trasporto dell’idrogeno. Il progetto che sarà realizzato dal 2025 al 2030 beneficerà tra le altre cose anche dell’accordo Eni sui gasdotti dall’Algeria.
Il totale degli investimenti dedicati allo stoccaggio dell’idrogeno raggiungono i 23 mld di euro in totale smistati su tre diverse aree: reti di energia, stoccaggio e i nuovi progetti di energia green. La maggioranza degli investimenti è concentrata sullo sviluppo delle reti energetiche con circa 15 mld di investimenti totali mentre per lo stoccaggio e per la costruzione di nuovi progetti green sono stati stanziati rispettivamente 5 e 3 mld di euro. Per il 2025 la compagnia ha annunciato di voler investire all’incirca 8,1 mld di euro, la maggioranza dei quali saranno dedicati allo sviluppo della rete energetica italiana.

Leggi qui il comunicato Stampa→
                                                                                                                           
Fonte: Snam 

Notizie settembre 2021

Pubblicazione a cura di: WEC Italia

TEMI TRATTATI:

    • Ambiente
    • Carbone
    • Economia & Business
    • Elettricità
    • Nucleare
    • Oil & Gas
    • Rinnovabili

0 Nessun commento

Comments are closed.