09
ott

La transizione energetica italiana sta attraversando una fase di stagnazione, principalmente a causa della stabilizzazione delle emissioni di gas-serra, del rallentamento nella produzione da fonti rinnovabili e dell’andamento dei prezzi dell’energia elettrica, che restano superiori alla media Ue. E’ questo il quadro tracciato dalla consueta Analisi del sistema energetico italiano diffusa dall’Enea, che per i primi sei mesi dell’anno evidenzia un peggioramento (-5%) dell’indice Enea-Ispred che misura la transizione energetica sulla base dei prezzi dell’energia, della decarbonizzazione e della sicurezza del sistema.