full
image
#666666
https://www.wec-italia.org/wp-content/themes/zap-installable/
https://www.wec-italia.org/
#4a90c2
style2
(0039) 06 51605091 - 06 51435403
Via Ostiense 92, 00154 Roma

Posts Tagged ‘MiSE

23
lug

Secondo la Relazione sulla Situazione Energetica Nazionale al 2017, predisposta dalla Direzione Generale Sicurezza Approvvigionamenti e Infrastrutture Energetiche del Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con Banca d’Italia, Enea, ENI, GSE, ISTAT, OCSIT, SNAM, Terna e le Direzioni del MISE DGMEREEN e DGMCCVNT, la domanda di energia primaria del paese ha ripreso a crescere nel 2017 (+1,5% rispetto al 2016) attraverso un maggiore apporto del gas

23
set

La bozza del Decreto, che è stata trasmessa all’ Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico e alla Conferenza Unificata per acquisire i relativi pareri di competenza, disciplina l’incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti alimentati da fonti rinnovabili diverse da quella solare fotovoltaica, fatte salve alcune disposizioni applicabili anche agli impianti fotovoltaici relative all’articolo 30 del Decreto, intitolato “Interventi sugli impianti in esercizio”.

03
lug

Con la firma del Ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi e dei Ministri Delrio, Galletti, Lorenzin, Madia e Pinotti, acquisite le valutazioni e le intese della Conferenza Unificata, sono stati approvati nei giorni scorsi tre importanti provvedimenti che completano il quadro normativo italiano in materia di efficienza energetica negli edifici. I tre provvedimenti, che entreranno in vigore il 1 ottobre 2015, consentiranno così all’Italia di essere completamente in linea con le direttive europee in materia

29
ott

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha varato in data 10 Ottobre 2014 un Decreto relativo all’aggiornamento delle condizioni, dei criteri e delle modalità di attuazione dell’obbligo di immissione al consumo dei biocarburanti, ivi inclusi quelli avanzati.
Il quantitativo minimo di biocarburanti da immettere al consumo ai fini del rispetto dell’obbligo è stato stabilito nella percentuale del 5,0% per il 2015; negli anni seguenti la quota salirà rispettivamente al 5,5% nel 2016, al 6,5 % nel 2017 e al 7,5% nel 2018, anno in cui una percentuale di almeno l’1,2% dovrà essere tuttavia rappresentata dai biocarburanti avanzati.

seta
default
Caricando gli articoli...
link_magnifier
#5c5c5c
on
loading
off