full
image
#666666
https://www.wec-italia.org/wp-content/themes/zap-installable/
https://www.wec-italia.org/
#4a90c2
style2
(0039) 3924822149
Via Ostiense 92, 00154 Roma

Posts Tagged ‘Carbon Capture and Storage

06
apr

In its eighth year, the World Energy Issues Monitor 2017: ‘Exposing the new energy realities’ published by the World Energy Council, provides a snapshot of what keeps CEOs, Ministers and experts awake at night in over 90 countries. The monitor helps to define the world energy agenda and its evolution over time. It provides a high-level perception of what constitute issues of critical uncertainty, in contrast to those that require immediate action or act as developing signals for the future. It is an essential tool for understanding the complex and uncertain environment in which energy leaders must operate, and a tool through which one can challenge own assumptions on the key drivers within the energy landscape.

This eighth iteration of the monitor is based on insights provided by more than 1,200 energy leaders to provide over 35 national assessments across six regions.

The report has been officially launched in Washington and Japan on 6 April, will be followed by further presentations at regional events. It will also be sent to government ministries in more than 90 countries with a preview at the United Nations Sustainable Energy for All Forum in New York on 4 April.

27
ott

FuelCell Energy Inc. ed ExxonMobil hanno annunciato la scelta di una centrale termoelettrica negli USA per sperimentare la loro tecnologia di cattura del carbonio mediante l’impiego di celle a carbonati fusi (Molten Carbonate Fuel Cells-MCFC). L’impianto consiste nella centrale elettrica di James M. Barry in Alabama, gestita da un consociata della Southern Company e dotata complessivamente di una capacità installata di 2.657 megawatt (MG) di potenza alimentata a carbone e a gas naturale.

19
gen

Le quattro utilities energetiche europee EDF, Gas Natural Fenosa, RWE e Vattenfall, hanno deciso di ritirarsi dall’organizzazione informale europea Zero Emissions Platform (ZEP), costituita per promuovere attività e progetti di ricerca e sviluppo sulla cattura e stoccaggio delle emissioni di carbonio (CO2), a causa dei costi ancora troppo elevati di tale tecnologia. Le quattro compagnie ritengono infatti che in Europa, tuttora, non ci siano sufficienti condizioni economiche per rendere attraenti gli investimenti nelle tecnologie di cattura e stoccaggio delle emissioni di CO2 presso gli impianti di generazione termoelettrica.

10
ago

Il governo britannico ha pubblicato un documento di analisi e consultazione, ”Next Steps in CCS: Policy Scoping Document”, che riepiloga le politiche e le azioni di governo finora adottate per la Carbon Capture and Storage (CCS) nel Regno Unito ed esplora i possibili percorsi per stimolarne gli sviluppi futuri.
Il documento, nel ribadire l’impegno del governo britannico per agevolare la riduzione dei costi delle tecnologie della CCS e favorire la loro diffusione, afferma la necessità che la CCS divenire “sfruttabile commercialmente entro un decennio” e a tal fine invita tutti le parti interessate a esprimere la loro opinione sulle politiche esistenti e quelle che potrebbero permettere il decollo di una seconda fase delle attività della CCS.

08
lug

La Commissione europea ha confermato la volontà di assegnare fino a 300 milioni di Euro di finanziamenti al progetto White Rose CCS (in UK), nell’ambito del Programma NER300 che utilizza il gettito proveniente dalla vendita di quote di emissioni dell’UE per sostenere lo sviluppo di progetti energetici innovativi essenziali per fronteggiare la problematica dei cambiamenti climatici.

06
mag

Il gruppo energetico svedese Vattenfall ha annunciato di aver rinunciato a proseguire le sue attività di ricerca e sviluppo (R&S) sulla cattura e lo stoccaggio della CO2 (CCS) indirizzate a ridurre le emissioni di gas serra presso le sue centrali elettriche a carbone.
L’annuncio dell’interruzione delle attività di R&S in materia di centrali a carbone con CCS avviene dopo oltre dieci anni d’investimenti sostenuti in piani di ricerca, inizialmente mirati a realizzare una prima centrale a carbone dotata di CCS entro il 2016.

seta
default
Caricando gli articoli...
link_magnifier
#5c5c5c
on
loading
off