27
lug

Top News

N

ella prima metà del 2020, secondo un recente rapporto rilasciato da BloombergNef (Bnef), gli investimenti globali nel settore delle rinnovabili, grazie allo sviluppo dell’eolico offshore, hanno fatto registrare un aumento del 5% rispetto allo stesso periodo 2019, raggiungendo i 132,4 miliardi di dollari, nonostante la crisi da Covid-19. Nel periodo, si legge nel rapporto, sono stati investiti nell’eolico offshore circa 35 mld $, il 319% in più nei confronti dei primi sei mesi dell’anno scorso.

Da gennaio e giugno 2020, eolico offshore e geotermia insieme hanno più che compensato il calo degli investimenti a livello globale nel solare (-12% a 54,7 mld $), nell’eolico onshore (-21% a 37,5 mld $), nelle biomasse e termovalorizzatori (-34% a 3,7 mld $), nell’idroelettrico inferiore a 50 MW (-14% a 576 milioni $) e nei biocarburanti (-82% a 250 mln $).

La Cina guida con 41,6 mld $ (+42% rispetto alla prima metà del 2019), seguita dall’Europa con 36,5 mld $ (+50%) e dagli Usa con 17,8 mld $ (-30%). In Giappone gli investimenti sono saliti del 14% a 10,8 mld $, mentre sono scesi in India (-49% a 2,7 mld $) e Brasile (-26% a 2,5 mld $).

In Europa guidano la graduatoria Olanda (+231% a 6,9 mld $), Francia (+306% a 6,2 mld $), Regno Unito (+265% a 5,7 mld $), Spagna (-11% a 3,7 mld $) e Germania (+20% a 3,6 mld $).

Leggi il rapporto →
                                                                                                                           
Fonte: BNEF 

Notizie luglio 2020

Pubblicazione a cura di: WEC Italia

TEMI TRATTATI:

    • Ambiente
    • Carbone
    • Economia & Business
    • Elettricità
    • Nucleare
    • Oil & Gas
    • Rinnovabili

Comments are closed.