31
mag

Top News

E

ni e Ansaldo Energia hanno avviato una collaborazione per lo sviluppo di soluzioni innovative per l’accumulo di energia elettrica alternative alle batterie elettrochimiche.
L’accordo prevede l’utilizzo di nuove tecnologie in diversi siti di Eni e di altre compagnie sussidiarie per permettere di sfruttare al meglio la potenzialità dei sistemi di produzione e consumo elettrico. Tra le tecnologie di accumulo proposte ci sono sistemi “power-to-Gas”, impianti di pompaggio, sistemi ad aria compressa e altri sistemi di accumulo termico.

Il Dg Energy Evolution Giuseppe Ricci evidenzia come le energie rinnovabili, tra cui eolico e fotovoltaico, rappresentano un elemento fondamentale per la transizione energetica e che Eni sta lavorando per sviluppare soluzioni che possano esservi efficacemente affiancate. Continua poi affermando che “Questo accordo rientra nel nostro approccio alla transizione basato sulla leadership tecnologica, sul know how delle nostre persone e sulla capacità di trasformazione ed evoluzione dei nostri siti industriali, elementi fondamentali per affrontare con successo l’importante sfida della decarbonizzazione”.

Giuseppe Marino, AD di Ansaldo Energia, dichiara che “Essere stati scelti da Eni, con il quale collaboriamo da molti anni, per un impegno concreto nella sfida della transizione energetica è per noi un forte motivo di orgoglio e soddisfazione”

Le soluzioni proposte alla base dell’accordo sarebbero basate su una forte filiera Europea, garantirebbero maggiore sicurezza di accumulo di energia di lunga durata e non presenterebbe ostacoli di smaltimento o approvvigionamento.

Leggi il comunicato stampa →
                                                                                                                           
Fonte: Eni – Ansaldo Energia 

Notizie maggio 2022

Pubblicazione a cura di: WEC Italia

TEMI TRATTATI:

    • Ambiente
    • Carbone
    • Economia & Business
    • Elettricità
    • Nucleare
    • Oil & Gas
    • Rinnovabili

Comments are closed.