01
apr

Top News

I

l Consiglio dei regolatori energetici Ue (Ceer) ha recentemente pubblicato una prima analisi degli effetti del Covid-19 sul settore energetico UE.
Sulla base delle informazioni trasmesse dai regolatori nazionali, il Consiglio ha analizzato le misure adottate nei vari Paesi e l’impatto della crisi sanitaria sui mercati, gli operatori del trasporto e della distribuzione, i fornitori e i consumatori.
Il settore energetico ha dimostrato la propria capacità di resilienza durante tutta la pandemia. La domanda di energia e i prezzi di mercato sono diminuiti in diversi paesi, ma il sistema in quanto tale ha continuato a funzionare. Per proteggere i consumatori in un contesto di chiusure di imprese e perdite, la maggior parte dei regolatori si è assicurata che gliutenti non fossero penalizzati in caso di bollette energetiche non pagate. Inoltre, i governi hanno convenuto di fornire altro sostegno alle famiglie e alle imprese, che non si rivolgevano direttamente al settore energetico.
Secondo l’Agenzia internazionale per l’energia (AIE), le misure adottate dai governi nella prima metà del 2020 per frenare la diffusione della pandemia hanno portato, a metà aprile 2020, all’esposizione del 50% della quota mondiale del consumo energetico a misure di contenimento. A metà marzo questa cifra era appena del 5% . Allo stesso modo, l’AIE stima che verso la fine di aprile 2020, blocchi completi o parziali hanno colpito circa il 54% della popolazione mondiale e il 60% del PIL mondiale.
Ceer ritiene che l’impatto del COVID-19 sul sistema elettrico europeo si è tradotto in una riduzione storica del 7% della domanda di elettricità dell’UE, se si confronta la prima metà del 2020 allo stesso periodo nel 2019. Inoltre in alcuni paesi (Francia, Irlanda) le prime chiusure hanno avuto ripercussioni sul programma di manutenzione delle centrali elettriche e quindi sulla loro disponibilità durante il prossimo inverno.
Per concludere, numerosi regolatori (tra i quali Arera) hanno elencato tra i principali insegnamenti della crisi lo sviluppo del telelavoro e delle operazioni digitalizzate, con una maggiore accettazione e conoscenza dei contatori elettronici da parte dei consumatori.

Leggi il rapporto del Consiglio dei regolatori energetici Ue (Ceer) →
                                                                                                                           
Fonte: Consiglio dei regolatori energetici Ue (Ceer) 

Notizie aprile 2021

Pubblicazione a cura di: WEC Italia

TEMI TRATTATI:

    • Ambiente
    • Carbone
    • Economia & Business
    • Elettricità
    • Nucleare
    • Oil & Gas
    • Rinnovabili

Comments are closed.