30
mar

Top News

Q

uesta settimana Arera ha pubblicato la scheda tecnica relativa all’aggiornamento delle condizioni di tutela del II trimestre del 2021.
Secondo l’analisi effettuata si registrerà un aumento del costo per l’energia elettrica in ambito domestico, con una variazione della spesa complessiva del 3,84% rispetto al trimestre precedente; questo a causa dell’aumento della spesa per la materia energia, legato, all’incremento della componente a copertura dei costi di acquisto dell’energia elettrica, del corrispettivo di perequazione e della componente a copertura dei prezzi di dispacciamento (rispettivamente +1,86%, +0,16% e +1,82).

Anche per quanto riguarda il consumo di gas naturale si registra un aumento del costo, con una variazione della spesa complessiva del +3,91% rispetto al trimestre precedente. La variazione è determinata dall’incremento della spesa per la materia gas naturale (+4,05%) dovuta in massima parte all’aumento della componente CMEM. In compenso una riduzione della spesa per il trasporto e la gestione del contatore (-0,14%), dovuto in particolare alla revisione della componente a alla copertura dei costi di trasporto, ha fatto da contrappeso.

In termini di impatto sul consumatore, per l’elettricità la spesa per la famiglia-tipo nel periodo compreso tra il 1° luglio 2020 e il 30 giugno 2021 sarà di circa 517 euro, con una variazione del -0,7% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente (1° luglio 2019 – 30 giugno 2020), corrispondente a un risparmio di circa 4 euro su base annua.

Nello stesso periodo, la spesa della famiglia-tipo per la bolletta gas sarà di circa 966 euro, con una variazione del -5,2% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente, corrispondente ad un risparmio di circa 52 euro su base annua.

L’Arera ha inoltre approvato la delibera attuativa del decreto-legge “Sostegni” che andrà a ridurre di 600 mln € le spese per le piccole imprese.
Per quanto concerne l’aggiornamento dei prezzi dei servizi di tutela, gli aumenti sono sostanzialmente legati al trend di crescita delle quotazioni dei principali prodotti energetici, che ha caratterizzato gli ultimi mesi del 2020 e soprattutto il primo trimestre 2021; inoltre, per quanto riguarda l’elettricità, la crescita sostenuta del prezzo della CO2 che, nel mese in corso, ha superato la soglia dei 40 € per tonnellata, ne ha influenzato notevolmente il prezzo.

Leggi la scheda tecnica di Arera →
                                                                                                                           
Fonte: ARERA 

Notizie marzo 2021

Pubblicazione a cura di: WEC Italia

TEMI TRATTATI:

    • Ambiente
    • Carbone
    • Economia & Business
    • Elettricità
    • Nucleare
    • Oil & Gas
    • Rinnovabili

Comments are closed.