07
feb

Top News

I

Secondo il recente rapporto congiunto di Eurelectric – EY, gli investimenti europei nel settore delle infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici necessari di qui al 2030 ammontano a 105 miliardi di euro, di cui 20 mld € per le colonnine pubbliche, 60 mld € per quelle private e più 25 mld € per adeguare le reti di distribuzione.

Dai dati emersi dal rapporto, si evince quanto la decarbonizzazione del settore sia di primaria importanza: oggi le flotte pubbliche e private, con 63 milioni di veicoli, rappresentano infatti il 20% dei mezzi in circolazione in Europa , il 40% dei km percorsi e il 50% delle emissioni di CO2 dei trasporti su strada.
Eurelectric e EY prevedono una crescita dell’elettrificazione delle flotte molto elevata, stimando che si raggiungeranno i 10,5 milioni di veicoli elettrici nel 2030: il 42% saranno autobus, e le auto e i furgoni rispettivamente 17,5 e 12%.

Anche Acea è intervenuta in merito con un report uscito la scorsa settimana, dove viene riportata la quota di auto elettriche e ibride ricaricabili vendute in Europa, cresciuta dal 3% del 2019 al 10,5% dello scorso anno, ed esprimendo prospettive favorevoli per il settore nella seconda metà del 2021; secondo le previsioni dell’Associazione, quest’anno le vendite potrebbero segnare un aumento del 10% rispetto al precedente, grazie anche alla diffusione dei vaccini contro il Covid-19, segnando quindi un passo verso la ripresa.

Leggi il rapporto di Eurelectric e EY →
                                                                                                                           </em

Leggi il report Acea →
                                                                                                                           
Fonte: Eurelectric -EY – Acea 

Notizie febbraio 2021

Pubblicazione a cura di: WEC Italia

TEMI TRATTATI:

    • Ambiente
    • Carbone
    • Economia & Business
    • Elettricità
    • Nucleare
    • Oil & Gas
    • Rinnovabili

Comments are closed.