22
gen

Top News

S

econdo la recente analisi BloonbergNef (Bnef) nel 2020 è stata investita nella decarbonizzazione la cifra record di 501,3 mld $, il 9% in più rispetto al 2019. La pandemia non ha infatti frenato la spinta all’innovazione.

Le rinnovabili hanno riscontrato i migliori risultati con 303,5 mld $ (+2%) , solare ed eolico hanno battuto nuovi record in termini di capacità, rispettivamente con 132 e 73 GW. È stata notevole anche la crescita degli investimenti nei veicoli elettrici (+28%), lo stesso vale anche per gli investimenti nelle pompe di calore domestiche, cresciuti del 12% a 50,8 mld $, a fronte di investimenti stazionari a 3,6 mld $ nello storage, e triplicati a 3 mld $ nella CCUS.

Con con 1,5 mld $ il settore in discesa è stato quello dell’idrogeno (-20% rispetto al 2019 seppur secondo miglior risultato di sempre); gli autobus a fuel-cell (da 865 milioni $ a circa 400 mln $) hanno determinato il calo con tutti gli altri usi finali in aumento (auto passeggeri da 555 a 592 mln $, stazioni di rifornimento da 268 a 272 mln $ ed elettrolizzatori da 168 a 189 mln $).

L’Europa si è qualificata al primo posto per quanto riguarda gli investimenti complessivi, registrando una crescita del 67% a 166,2 mld $, mentre Cina e Usa hanno riscontrato rispettivamente contrazioni del 12% a 134,8 mld $ e dell’11% a 85,3 mld $.

Anche le compagnie petrolifere si sono impegnate nella diminuzione delle emissioni sia delle attività che dei prodotti commercializzati, e il Bnef per l’anno corrente prevede un nuovo record nelle rinnovabili e negli investimenti “green”.

Leggi il report Bnef →
                                                                                                                           
Fonte: Bnef 

Notizie gennaio 2021

Pubblicazione a cura di: WEC Italia

TEMI TRATTATI:

    • Ambiente
    • Carbone
    • Economia & Business
    • Elettricità
    • Nucleare
    • Oil & Gas
    • Rinnovabili

Comments are closed.