23
apr

Top News

L’

IRENA, Agenzia Internazionale per le Energie Rinnovabili, ha pubblicato la prima edizione del Global Renewables Outlook, un report in cui viene evidenziato come la decarbonizzazione del sistema energetico e l’accelerazione delle energie rinnovabili potrebbero garantire una ripresa più veloce dall’emergenza sanitaria ed economica causata della pandemia Covid-19, aiutando a raggiungere molteplici obiettivi economici e sociali e il rispetto del target di Parigi.

Accelerare la trasformazione energetica e una profonda decarbonizzazione basata sulle energie rinnovabili, si legge nel rapporto, rappresenta infatti un’opportunità per raggiungere gli obiettivi internazionali in materia di clima, dando impulso alla crescita economica e alla ripresa già nel breve termine, creando milioni di posti di lavoro.

A fronte infatti di investimenti energetici totali pari a circa 130 trilioni di dollari per raggiungere l’obiettivo net zero emission, si otterrebbero significativi guadagni socio-economici, con risparmi otto volte superiori ai costi: il Report stima che entro il 2050 quadruplicherebbe il numero di posti di lavoro nel settore delle energie rinnovabili, totale di 42 milioni, e aumenterebbero i guadagni complessivi del Pil globale rispetto alle normali attività, con 98.000 miliardi di dollari aggiuntivi.

Il Direttore Generale di IRENA, Francesco La Camera, ha sottolineato: “I governi stanno affrontando la difficile emergenza sanitaria Coronavirus, mettendo in campo al tempo stesso importanti misure di stimolo e di recupero. La crisi ha messo a nudo le vulnerabilità insite nel sistema economico attuale. L’Outlook di IRENA mostra come poter costruire economie più sostenibili, eque e resistenti, allineando gli sforzi di ripresa a breve termine con gli obiettivi a medio e lungo termine dell’Accordo di Parigi e dell’Agenda delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile”.

Nel report vengono proesi in esame i diversi scenari per ridurre le emissioni globali di CO2 di almeno il 70% entro il 2050 e per intraprendere un percorso di profonda decarbonizzazione verso emissioni nette zero.

Le misure di recupero a seguito della pandemia COVID-19 potrebbero includere reti elettriche flessibili, soluzioni di efficienza, ricarica dei veicoli elettrici, stoccaggio dell’energia, energia idroelettrica interconnessa e investimenti tecnologici coerenti con la sostenibilità energetica e climatica a lungo termine. L’idrogeno verde e l’elettrificazione estesa sono i due pilastri che potrebbero contribuire maggiormente a sostituire i combustibili fossili e a ridurre le emissioni nell’industria pesante e nei settori più difficili da decarbonizzare.

Leggi il rapporto IRENA →
                                                                                                                           
Fonte: IRENA 

Notizie aprile 2020

Pubblicazione a cura di: WEC Italia

TEMI TRATTATI:

    • Ambiente
    • Carbone
    • Economia & Business
    • Elettricità
    • Nucleare
    • Oil & Gas
    • Rinnovabili

Comments are closed.